Benessere

alimentazione

Banane, un concentrato di salute

banane

C'è un buon motivo se le banane sono fra i frutti più consumati al mondo, e non si tratta solo della loro bontà. Questo frutto è infatti un vero e proprio concentrato di nutrienti dall'effetto benefico per la salute, privo, peraltro, di grassi saturi, colesterolo e sodio. Il tutto per un totale di sole 110 calorie per un frutto di dimensioni medie (circa 125 grammi, corrispondenti a una porzione). Ma quali sono i suoi ingredienti segreti?

Una banana di dimensioni medie contiene 30 grammi di carboidrati, 1 grammo di proteine e 3 grammi di fibre. A questi si aggiunge una grande varietà di vitamine (A: 81 unità internazionali; B2, o riboflavina: 0,1 mg; B3, o niacina: 0,8 mg; B9, o acido folico: 25 microgrammi; B6: 0,5 mg; C: 9 mg) e di minerali (ferro: 0,3 mg; magnesio: 34 mg; manganese: 0,3 mg; potassio: 450 mg). Uno degli ingredienti più importanti è il potassio, che contribuisce a proteggere la salute cardiovascolare, a preservare la densità ossea, a contrastare la perdita di massa muscolare e a ridurre la comparsa dei calcoli ai reni. I benefici della banana non finiscono, però, qui. Il suo mix di ingredienti migliora anche la funzionalità intestinale e la riduce del rischio di asma e di tumore.

 

La pressione sanguigna. L'aumento dell'apporto di potassio associato al consumo di banana favorisce la vasodilatazione che permette di abbassare la pressione. Non solo, il consumo di potassio è associato a una riduzione del 20% del rischio di morire per una qualsiasi causa.

L'asma. Secondo uno studio dell'Imperial College di Londra i bambini che mangiano una banana al giorno corrono un rischio di asma inferiore del 34% rispetto agli altri.

I tumori. Il consumo di banane, arance e succo d'arancia nei primi due anni di vita aiuta a ridurre il rischio di leucemia grazie alla presenza di vitamina C, importante arma nella lotta contro i radicali liberi. Le fibre aiutano invece a ridurre il rischio di cancro al colon retto.

La salute cardiovascolare. E' promossa dalle fibre, dal potassio, dalla vitamina C e dalla vitamina B6. In particolare, l'aumento del consumo di potassio riduce la probabilità di morire per una cardiopatia ischemica, è associato a una riduzione del rischio di ictus

Il diabete. L'aumento del consumo di fibre riduce la glicemia in chi soffre di diabete di tipo 1 e migliora i livelli di zuccheri, lipidi e insulina in chi ha a che fare con il diabete di tipo 2.

La diarrea. Le banane aiutano a reintegrare il potassio perso a causa dei disturbi intestinali, contribuendo anche a ridurne i sintomi. Non solo, fare scorta di potassio favorisce la regolarità intestinale.

La memoria e l'umore. Le banane aiutano a proteggere la memoria e a migliorare l'umore grazie all'amminoacido triptofano.

 

Introdurre banane nella propria alimentazione è quindi un'idea del tutto salutare. Le uniche persone a dover fare attenzione sono quelle che assumono beta-bloccanti e alcuni diuretici, farmaci che possono aumentare i livelli di potassio nel sangue e il cui utilizzo non dovrebbe essere abbinato a un consumo eccessivo di cibi ricchi di questo minerale.

 

Foto: © Natika - Fotolia.com

04 marzo 2014
TAG
alimentazione - banane - benefici - potassio - salute

Articoli correlati