Anziani

terza età

Terza età e sfide sociali, la popolazione non è ottimista

anziani

L'aumento dell'aspettativa di vita pone la società di fronte alle numerose sfide imposte da una popolazione in cui la percentuale di anziani è sempre maggiore. Ma cosa pensano a tal proposito i diretti interessati? Secondo una nuova indagine pubblicata sul Guardian purtroppo a dominare non è l'ottimismo. Infatti solo il 29% degli intervistati ritiene che gli standard di vita nella terza età siano di buon livello, mentre il 46% è di opinione totalmente opposta. Per di più solo l'16% degli intervistati è ottimista e crede che nei prossimi 20 anni la qualità della vita degli anziani migliorerà, mentre il 70% è convinto che la situazione non sia destinata ad alcun miglioramento, anzi. Il 79% degli intervistati si è dichiarato in disaccordo con l'affermazione che gli standard di vita nella terza età miglioreranno.

“Nel futuro ci sono alcune sfide enormi, e molti dei problemi sottolineati dalle persone nell'indagine sulla qualità della vita e la necessità di un supporto e di un luogo di ritiro adeguati sono molto importanti”, ha commentato Claire Turner, esperta della Joseph Rowntree Foundation, secondo cui le preoccupazioni della popolazione permangono anche laddove le condizioni economiche dei pensionati sono migliorate. “Quello su cui è necessario puntare l'attenzione – ha sottolineato Turner - è quanto si è preparati ad affrontare la terza età, sia come individui che come famiglie o governo”.

Il 60% degli intervistati vede proprio in quest'ultimo il primo fra i soggetti coinvolti a doversi preparare all'aumento della popolazione anziana. Alcuni esperti ritengono invece che siano le amministrazioni locali a doversi impegnare prima degli altri, insieme alle organizzazioni di volontariato e al settore privato. Ma al di là di chi se ne debba occupare, quali sono le sfide maggiori da affrontare? Fra le principali c'è di sicuro evitare la solitudine, che può essere combattuta anche impegnandosi nel volontariato. Avere un buon motivo per alzarsi dal letto al mattino aiuta infatti a sentirsi utili e ad aumentare la capacità di affrontare le difficoltà della vita.

 

Foto: © WavebreakmediaMicro - Fotolia.com

13 marzo 2014
TAG
terza età - qualità della vita - invecchiamento - solitudine

Articoli correlati