Anziani

alimentazione

Terza età, le proteine del pesce aiutano gli uomini a mantenersi in salute

alimentazione terza età

Un'alimentazione adeguata aiuta a mantenersi in salute. Per gli uomini anziani ciò significa anche non dimenticare di includere pesce nella propria dieta quotidiana. A svelarlo è uno studio pubblicato sul Journal of the American Geriatrics Society da un gruppo di ricercatori giapponesi guidato da Eri Imai, ricercatrice del National Institute of Health and Nutrition di Tokyo, che hanno chiesto a più di 1.000 fra uomini e donne di età media pari a circa 67 anni di compilare un questionario messo a punto per valutare la loro salute fisica e mentale e le loro abitudini alimentari. Ne è emerso che a 7 anni di distanza i partecipanti che mangiavano più proteine rispetto agli altri avevano una probabilità ridotta del 39% di soffrire di problemi di salute, sia a livello fisico che a livello mentale. Questo effetto benefico è stato però riscontrato solo fra gli uomini.

Le proteine sono fondamentali per mantenere in forza i muscoli. In questo modo il rischio di cadute – e, di conseguenza, quello di avere a che fare con delle fratture delle ossa, più fragili durante la terza età – si riduce sensibilmente. I benefici del consumo di cibi proteici, in particolare del pesce, non finiscono però qui. Infatti alcune specie, come il salmone, il tonno, lo sgombro e altri pesci grassi, sono una preziosa fonte di omega 3, acidi grassi “amici” della salute che oltre ad aiutare a mantenere in salute cuore e arterie contribuiscono ad allontanare il rischio di demenza e ad alleviare i sintomi dell'artrite.

“Mantenere un elevato apporto di proteine può contribuire a mantenere le capacità funzionali nella terza età”, hanno concluso gli autori dello studio, i cui risultati sono solo in apparente contrasto con quanto recentemente evidenziato da uno studio pubblicato su Cell Metabolism. Infatti secondo questa ricerca tra i 50 e i 65 anni un'alimentazione ricca di proteine può essere dannosa tanto quanto il fumo. Tuttavia, in età più avanzata l'effetto riscontrato è totalmente opposto.

 

Foto: © Ivonne Wierink - Fotolia.com

14 marzo 2014
TAG
alimentazione - terza età - pesce - salute - omega 3

Articoli correlati