Donna e Bambino

mente

Bambini, dall’abilità nel disegno si può predire l’intelligenza

Fammi vedere come disegni a quattro anni e ti dirò quanto sarai intelligente a 14: a sostenere che esiste un legame tra l’abilità nel disegno durante l’infanzia, a 4 anni di età, e l’intelligenza sviluppata nell’epoca della piena adolescenza, intorno ai 14 anni, sono gli studiosi dell’Institute of Psychiatry del King's College London (Regno Unito) che hanno pubblicato i risultati dei loro studi in un articolo sulle pagine della rivista Psychological Science.

I ricercatori hanno invitato 7.752 coppie di gemelli identici (omozigoti) e non identici (eterozigoti) a eseguire un test di abilità nel disegno che consiste nel completare la raffigurazione di un bambino; a ogni disegno è stato quindi attribuito un punteggio da 0 a 12 in base a specifici parametri (tra cui la presenza e la giusta collocazione di elementi come orecchie, naso, occhi, bocca, gambe, braccia, capelli). I bambini sono stati poi seguiti fino all’età di 14 anni: i ricercatori hanno così scoperto una “moderata associazione” tra i punteggi più alti ottenuti nel test di abilità nel disegno e i più alti livelli di intelligenza rilevati sia all’età di 4 che di 14 anni.

Rosalind Arden, primo autore dello studio, spiega che il test psicologico che consiste nel disegnare la figura di un bambino è stato inventato negli anni ’20 proprio per misurare l’intelligenza dei piccoli disegnatori, “quindi il fatto che i risultati del test fossero correlati ai livelli di intelligenza nei piccoli di 4 anni era un risultato che ci aspettavamo. Quello che ci ha sorpreso è che la connessione con i livelli di intelligenza di un decennio dopo. La correlazione che abbiamo rilevato è moderata – spiega Arden - quindi i nostri risultati sono sì interessanti, ma non stanno a significare che i genitori dovrebbero preoccuparsi se il proprio figlio disegna male. L’abilità nel disegno non è l’unico fattore a determinare l'intelligenza: ci sono innumerevoli altri elementi, sia genetici che ambientali, che influenzano l'intelligenza nella vita adulta”. 

29 ottobre 2014
TAG
mente - intelligenza - cervello

Articoli correlati