Anziani

cervello

Donne e ictus, uno stile di vita sano riduce il rischio di più del 50%

Le donne che conducono uno stile di vita sano corrono un rischio di incorrere in un ictus più basso del 50% rispetto alle coetanee che seguono uno stile di vita meno salutare. A questa conclusione è giunto un gruppo di studiosi guidati da Susanna Larsson del Karolinska Institutet di Stoccolma che, in una ricerca pubblicata su Neurology spiegano che vivere rispettando tutti e 5 i capisaldi di uno stile di vita salutare - non fumare, svolgere esercizio fisico in maniera regolare, alimentarsi in modo equilibrato e sano, mantenersi in peso-forma e bere poco alcol - riduce nel genere femminile il rischio di ictus di oltre il 50%.  

I ricercatori hanno esaminato dieta e stile di vita di 31.696 donne con 60 anni di età media, senza tumori né malattie cardiovascolari, e hanno fatto loro compilare un questionario di 350 item volto a individuare le loro abitudini di vita. Dopo 10 anni di monitoraggio i ricercatori hanno potuto rilevare che solo 589 donne avevano rispettato tutti e cinque i capisaldi, 1.535 donne non ne avevano rispettato nessuno mentre le restanti ne avevano seguiti due o tre.  

Nel corso dei dieci anni di osservazione si sono verificati 1.554 casi di ictus, di cui 246 emorragici e 153 non specificati. Dall'analisi dei dati raccolti è emerso che seguire tutti e cinque capisaldi di uno stile di vita sano riduce nelle donne il rischio di ictus del 54% rispetto al non osservarne nessuno: "Dal momento che le conseguenze di un ictus sono spesso devastanti e irreversibili, la prevenzione riveste un ruolo di grande importanza - spiega Larsson -. Questi risultati sono entusiasmanti perché indicano che un'alimentazione e uno stile di vita sani possono ridurre il rischio di ictus. Sono scelte di vita che le persone possono decidere di prendere".

Foto: © Robert Kneschke - Fotolia.com

10 ottobre 2014
TAG
cervello - ictus - stile di vita sano

Articoli correlati