Salute

divorzio

Pressione a rischio con il divorzio

divorzio

Nei primi mesi che seguono un divorzio o una separazione non c'è da sorprendersi se si soffre di disturbi del sonno. Se, però, questi problemi continuano per mesi a rimetterci potrebbe essere la salute, messa in pericolo da un aumento della pressione sanguigna. A svelarlo è uno studio condotto all'Università dell'Arizona da David Sbarra, professore associato di psicologia, e dai suoi collaboratori. Pubblicato sulle pagine di Health Psychology, lo studio ha previsto di analizzare la qualità del sonno dei 138 persone che avevano affrontato una separazione o un divorzio circa 16 settimane prima dell'inizio delle valutazioni. Combinando le informazioni raccolte con i dati delle misurazioni della pressione in 3 diverse occasioni nell'arco di 7 mesi e mezzo Sbarra e colleghi hanno osservato un effetto ritardato. “Abbiamo visto che i cambiamenti nella pressione sanguigna a riposo erano associati con i problemi di sonno di 3 mesi prima”, ha spiegato Sbarra. Inoltre è emerso che tanto più i problemi persistono dopo la separazione tanto più e probabile che a risentirne sia la pressione. “Quello che abbiamo scoperto è che se si hanno problemi del sonno fino a circa 10 settimane dopo la separazione non sembrano essere associati a un aumento futuro della pressione sanguigna – ha precisato Sbarra – Tuttavia, all'incirca dopo 10 settimane, dopo un periodo consistente di tempo – sembra esserci un effetto cumulativo”.

Secondo Sbarra l'entità dell'aumento osservato può avere conseguenze significative sulla salute nel caso di chi è caratterizzato già in partenza da una pressione superiore ai valori considerati nella norma. A ciò si aggiungono gli altri effetti collaterali della situazione. Come ha infatti sottolineato Sbarra “problemi del sonno che persistono per un periodo prolungato possono indicare qualcosa di diverso. Possono significare che una persona potrebbe diventare depressa, che si trova in difficoltà ad andare avanti, e sono persone come questa ad essere particolarmente a rischio di problemi di salute”.

 

Foto: © Syda Productions - Fotolia.com

16 gennaio 2015
TAG
divorzio - pressione - separazione - insonnia - sonno - disturbi del sonno

Articoli correlati