Benessere

concentrazione

L'attenzione è una questione di cervello

cervello

C'è chi riesce a isolarsi totalmente dal mondo esterno e chi, invece, ha bisogno della massima tranquillità attorno a sé per potersi concentrare: la capacità di attenzione varia molto da persona a persona e a giocare un ruolo fondamentale è un gruppo di neuroni che si trovano in una parte specifica del cervello, la corteccia prefrontale laterale. Il loro coinvolgimento è talmente determinante che quando si inseriscono in un computer le informazioni ottenute dall'analisi della loro attività è possibile riprodurre il livello di concentrazione corrispondente.

I primi a riuscire a farlo sono stati i ricercatori della McGill University (Montréal, Canada). In uno studio pubblicato sulla rivista Neuron Julio Martinez-Trujillo e colleghi hanno registrato l'attività della corteccia prefrontale laterale di macachi assorti nell'osservazione di alcune immagini sullo schermo di un computer senza farsi distrarre da ciò che succedeva attorno a loro. Inserendo queste informazioni in un programma in grado di decodificarle i ricercatori hanno riprodotto il livello di attenzione nel computer, riuscendo a predire velocemente e precisamente dove si sarebbe concentrata l'attenzione dei macachi e quando si sarebbero distratti a causa di qualche fattore esterno. Modificando le informazioni inserite nello speciale programma informatico è stato addirittura possibile ottenere livelli di attenzione e distrazione diversi. “Ciò suggerisce che stiamo agendo proprio sui meccanismi responsabili della qualità della concentrazione”, ha spiegato Sébastien Tremblay, primo autore dello studio.

La scoperta potrebbe aiutare a mettere a punto nuovi approcci per affrontare disturbi neurologici in cui è nota la compromissione delle capacità di attenzione, come l'Adhd (la sempre più nota sindrome da deficit di attenzione e iperattività), l'autismo e la schizofrenia, ma non solo. Approfondendo queste conoscenze potrebbe essere possibile anche dare nuovi input al settore delle protesi nervose.

 

Foto: © psdesign1 - Fotolia.com

20 gennaio 2015
TAG
concentrazione - attenzione - distrazione - cervello

Articoli correlati