Anziani

faramci

Gli anziani assumono troppi farmaci

farmaci

Assumere troppi farmaci espone la salute degli anziani a gravi rischi, incluso quello di essere dimessi dall'ospedale per poi ritrovarsi nuovamente ricoverati pochi mesi dopo. Il fenomeno, noto come “effetto porte girevoli”, viene ricordato dagli esperti della Società Italiana di Medicina Interna (SIMI), che grazie ai dati raccolti nel Registro nazionale REPOSI (REgistro POliterapie SIMI) ha scoperto che attualmente il problema della prescrizione di farmaci inappropriati riguarda ben 1 paziente su 5.

“I nostri dati – ha spiegato Pier Mannuccio Mannucci, direttore scientifico del Policlinico di Milano – confermano innanzitutto la grande prevalenza di malattie croniche, che riguardano il 38% degli over 65 e arrivano al 64% fra gli over 85, e la diffusione della multimorbilità, ovvero della presenza di varie malattie indipendenti contemporaneamente”. Secondo l'esperto sono questi i motivi per cui al momento il 59% degli anziani arriva in ospedale già assumendo più di 5 medicinali al giorno. Purtroppo, però, alle dimissioni questa percentuale aumenta addirittura fino al 72% e in moltissimi tornano a casa assumendo almeno 6 farmaci. “Nel 60% dei casi – sottolinea Mannucci – sono esposti ad almeno un'interazione che in un caso su quattro può rivelarsi clinicamente grave: l'aumento del pericolo di reazioni avverse incrementa di conseguenza la probabilità di visite mediche, nuovi ricoveri e anche la mortalità”.

“Tutto questo si traduce nel fenomeno delle 'porte girevoli': entro appena tre mesi un paziente su cinque torna in ospedale, senza contare – aggiunge l'esperto – che l'eccesso di medicine aumenta anche la mortalità. I dati dimostrano che il primo e più importante obiettivo deve essere, al momento del ricovero e alla dimissione, una revisione critica del carico di farmaci per stabilire priorità terapeutiche e 'tagliare' quelli inutili o inappropriati: riuscirci comporta anche una maggiore aderenza alle terapie davvero essenziali, con un miglioramento della loro efficacia e della qualità della vita del malato”.

 

Foto: © grafikplusfoto - Fotolia.com

13 marzo 2015
TAG
faramci - anziani - precrizioni - reazioni avverse - interazioni - prescrizioni

Articoli correlati