Benessere

allergia

Allergie primaverili, come proteggere gli occhi

Il 16% della popolazione italiana accoglie con meno entusiasmo degli altri l'arrivo della primavera. Durante questa stagione, infatti, si raggiunge la massima concentrazione dei pollini nell'aria, e, pertanto, 16 italiani su 100 manifestano i sintomi della rinite allergica. Chi soffre di allergie sperimenta ogni anno affezioni alle mucose delle vie respiratorie e a quelle oculari. In particolare, gli occhi reagiscono alle sostanze estranee presenti nell'aria sviluppando la congiuntivite allergica.

I principali sintomi di questo disturbo sono la dilatazione dei vasi sanguigni, il gonfiore della congiuntiva, il prurito localizzato, l'arrossamento, il bruciore e la lacrimazione intensa. Per ridurre i fastidi che la congiuntivite allergica provoca, gli esperti consigliano di seguire alcune semplici regole.

Non strofinare gli occhi – Evitare di farlo, anche se il prurito sembra irresistibile. Strofinare gli occhi peggiora la reazione allergica perché miscela anticorpi e antigeni, provocando la liberazione dell'istamina, che è la causa del prurito stesso.

Indossare gli occhiali - Gli esperti consigliano di proteggere gli occhi dall'esposizione ai pollini indossando gli occhiali, che rappresentano una barriera protettiva contro l'“attacco” degli allergeni. Tuttavia, dato che le microparticelle possono depositarsi su lenti e stanghette e giungere vicino agli occhi, è opportuno pulire accuratamente gli occhiali, in modo da eliminare completamente le sostanze irritanti. Per farlo si possono utilizzare acqua e sapone neutro non oleoso, pezzuole in microfibra morbida o salviettine umidificate.

Evitare gli spazi aperti – Durante la primavera, è consigliabile non uscire all'aperto nei momenti in cui la concentrazione dei pollini è maggiore o nelle fasi iniziali di un temporale.

Accorgimenti in casa - Gli esperti suggeriscono di tenere le finestre chiuse durante la giornata, ricambiando l'aria al mattino presto o la sera tardi, quando la concentrazione pollinica è più bassa. Suggeriscono, inoltre, di utilizzare l'aria condizionata in auto e di usare climatizzatori dotati di appositi filtri, in grado di trattenere e impedire l'ingresso dei pollini.

Pulizia oculare – Detergere, nel corso della giornata, palpebre, ciglia e sopracciglia può aiutare a eliminare gli allergeni e le sostanze irritanti che si accumulano nelle zone oculari e perioculari.

Lacrime artificiali – Forniscono un sollievo a chi soffre di allergia, perché allontanano gli allergeni dagli occhi, ne idratano la superficie e alleviano l'irritazione.

 

Foto: © Sunny studio - Fotolia.com

23 marzo 2015
TAG
allergia - occhi - congiuntivite

Articoli correlati