• Fao, i candidati alla Direzione Generale

    Print
    Fao

    A giugno i paesi membri dell'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (Fao) saranno chiamati a eleggere il successore di José Graziano da Silva alla guida della Fao. Il nuovo Direttore Generale sarà scelto tra i cinque candidati presentati da Camerun, Cina, Francia, Georgia e India.

    La Fao precisa che il termine ultimo per la presentazione delle candidature era giovedì 28 febbraio 2019. Le votazioni per il ruolo di Direttore/Direttrice Generale si svolgeranno durante la 41° sessione della Conferenza della Fao, il massimo organo di governo dell'Organizzazione, in programma dal 22 al 29 giugno 2019 a Roma. Il mandato di DG avrà durata quadriennale e avrà inizio a partire dal mese di agosto 2019.

    I paesi membri della Fao saranno chiamati a esprimere il proprio voto – secondo il principio “un paese, un voto” – in una votazione a scrutinio segreto a maggioranza semplice. I candidati, che sono stati nominati dai loro governi, sono: Médi Moungui (Camerun), Qu Dongyu (Cina), Catherine Geslain-Lanéelle (Francia), Davit Kirvalidze (Georgia) e Ramesh Chand (India).

    Il nuovo Direttore Generale della Fao, che resterà in carica dal 1° agosto 2019 al 31 luglio 2023, potrà ricoprire solo due mandati. Succederà a José Graziano da Silva, che è stato eletto nel 2011 ed è stato al vertice dell'Agenzia per due mandati consecutivi.

    Dalla fondazione della Fao nel 1945, sono stati eletti otto Direttori Generali:
    - Sir John Boyd Orr (Regno Unito) 1945-1948;
    - Norris E. Dodd (Stati Uniti) 1948-1954;
    - Philip Vincent Cardon (Stati Uniti) 1954-1956;
    - Binay Ranjan Sen (India) 1956-1967;
    - Addeke Hendrik Boerma (Paesi Bassi) 1968-1975;
    - Edouard Saouma (Libano) 1976-1993;
    - Jacques Diouf (Senegal) 1994-2011;
    - José Graziano da Silva (Brasile) 2011-2019.

    red. 13-03-2019 Tag: faoDirettore GeneraleJosé Graziano da Silva
Articoli correlati
  • Fao, aumento della domanda ma prezzi materie prime stabili

    Domanda in aumento, crescita ancora più rapida della produttività e prezzi delle materie prime ai livelli attuali o più bassi. Nei prossimi dieci anni potrebbe essere questo lo scenario del mercato agricolo secondo le previsioni...

    13-07-2019
  • Focus su dieta mediterranea durante evento Fao su malnutrizione

    Dieta mediterranea e malnutrizione sono state al centro dell’evento: “High Level Event on the Mediterranean Diet” promosso dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (Fao) nell’ambito delle iniziative...

    19-06-2019
  • Produzione mondiale cereali, previsto nuovo record nel 2019

    Nel 2019 la produzione mondiale di cereali dovrebbe toccare un nuovo record, raggiungendo 2.722 milioni di tonnellate, 71 milioni di tonnellate in più rispetto al 2018. È quanto emerge dal rapporto “Fao Cereal supply and demand brief”...

    01-06-2019
  • Fao e Wfp: nel 2018 insicurezza alimentare acuta in 53 paesi

    Nel 2018 circa 113 milioni di persone in 53 paesi hanno sperimentato gravi livelli di “insicurezza alimentare acuta”: l'impossibilità di consumare cibo a sufficienza, che mette le persone e i loro mezzi di sostentamento in immediato pericolo....

    09-04-2019
  • Commodities alimentari, a marzo prezzi stabili

    A marzo i prezzi delle materie prime alimentari sono rimasti sostanzialmente stabili. L’aumento delle quotazioni dei prodotti lattiero-caseari e della carne è stato, infatti, compensato dal calo dei listini dei cereali, dell'olio vegetale e dello...

    07-04-2019