Victam
  • Ricetta veterinaria elettronica, aumenta numero prescrizioni digitali

    Print
    Farmaci medicine pillole %c2%a9 grafikplusfoto   fotolia.com

    Dall’entrata in vigore delle disposizioni in materia di tracciabilità dei medicinali veterinari, il numero delle ricette veterinarie elettroniche è aumentato in misura esponenziale. Lo comunica il Ministero della Salute, precisando che i dati forniti dall’Istituto Zooprofilattico di Abruzzo e Molise - che coordina gli aspetti informatici della ricetta – rivelano che a partire dal 16 aprile le prescrizioni digitali hanno registrato un incremento significativo, raggiungendo un picco di 31 mila nella giornata di lunedì 29 aprile, il numero di 28.285 nella giornata di martedì 23 aprile e quello di 27.663 nella giornata di venerdì 26 aprile.

    Nei giorni feriali successivi a Pasqua il numero delle ricette digitali ha sempre superato le 26 mila unità. Questo, secondo il Ministero, dimostra che dopo la pubblicazione del Decreto Ministero della salute 8 febbraio 2019 l'utilizzo della prescrizione digitale è aumentato di circa 8 volte. Tuttavia, alcune difficoltà sono state segnalate dalle farmacie per l’accesso al Sistema Nazionale della Farmacosorveglianza - Ricetta Veterinaria Elettronica (Sistema Rev), a causa della tardiva e ingente richiesta di registrazione al Sistema stesso e ai tempi necessari per modificare il loro sistema gestionale, necessario per accedere tramite il Portale Tessera Sanitaria.

    Per agevolare l’implementazione del sistema Rev sono state predisposte due note, inviate alle regioni, alle province autonome e alle associazioni di categoria. La prima nota riguarda la sostituzione di un medicinale veterinario, mentre la seconda fa riferimento alla trasmissione delle informazioni al sistema informativo di tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati. La nota invita anche a consultare attentamente il Manuale operativo e fornisce informazioni sull’eventuale possibile utilizzo della ricetta cartacea in situazioni di emergenza, nei casi in cui sussistano difficoltà per l’accesso al sistema.

    Infine, il Ministero sottolinea che farmacisti e medici veterinari possono seguire uno specifico corso Fad - predisposto dalla Federazione nazionale degli ordini veterninari italiani (Fnovi) e dalla Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi), in collaborazione con la Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del Ministero della Salute -, accessibile tramite i siti delle due Federazioni e dal sito ww.ricettaveterinariaelettronica.it.

    Foto: © grafikplusfoto - Fotolia.com

    redazione 06-05-2019 Tag: medicinali veterinariricetta veterinaria elettronicatracciabilitàsalute animale
Articoli correlati