• Russo: "Bene iniziativa Codex Assalzoo, trasparenza fa crescere agroalimentare"

    Print
    Sala russo

    "È inutile invocare un modello di agricoltura 'romantica' se non si mettono le aziende del settore agroalimentare nelle condizioni di fare utile di impresa". Così Paolo Russo, presidente della Commissione Agricoltura della Camera, intervenuto al Convegno “Sicurezza Alimentare: una sfida da vincere. Il modello del Codex Assalzoo” promosso da Assalzoo, l’Associazione Nazionale tra i Produttori di Alimenti Zootecnici, a Roma nella Sala Capitolare del Senato. L'unica strategia per raggiungere un "new deal agricolo", ha continuato Russo, "è quella di integrare eccellenza, trasparenza, qualità e controlli".

     

    "Il nostro è già un Paese sicuro dal punto di vista dei controlli, ma ben vengano iniziative straordinarie come quella di Assalzoo, a misura della qualità dei suoi operatori", ha sottolineato Russo a proposito della presentazione del Codex Assalzoo, il codice di autoregolamentazione per la sicurezza della filiera mangimistica che intende dare un "bollino" di garanzia alla produzione italiana, circa 14 milioni di tonnellate di mangimi ogni anno. "Il settore della mangimistica è un pezzo di filiera dal quale non si può prescindere" e bisogna intervenire per dare più "forza alle imprese per la competizione e la concorrenza", ha aggiunto Russo.

     

    "Il made in Italy non è fatto solo di prodotti, ma di saperi" e quindi l'obiettivo è "integrare le eccellenze e le qualità. Lasciatemi perciò rivendicare - ha affermato il presidente della Commissione Agricoltura della Camera - il lavoro parlamentare sul fronte dell'etichettatura alimentare: quella non è solo una norma etica, che tutela produttore e consumatore, ma serve soprattutto a difendere le competenze e il sistema della produzione italiana".

     

    red 24-05-2011 Tag: mangimi
Articoli correlati