Victam
  • Attenti ai trucchi dei “falsari” alimentari

    Print

    Le misure anti-contraffazione

    Salumi

    Tracciabilità e una firma originale contro i tanti “tarocchi” in giro per il mondo. La contraffazione del Made in Italy alimentare è un mercato parallelo pericoloso, che fattura milioni di euro. E contro il quale scendono in campo i Consorzi a difesa dell'originalità nel piatto. Il Consorzio del Prosciutto di Parma ogni anno investe molte risorse per combattere l’agropirateria e per proteggere la denominazione della Dop e del relativo marchio, la corona ducale, in tutto il mondo.

     

    “Il nostro compito è quello di sottolineare l'originalità della nostra filiera, tutta italiana, che il nostro prodotto è in grado di garantire grazie a una rigorosa tracciabilità. Abbiamo predisposto attività informative a scopo preventivo nei confronti del commercio e azioni di repressione delle frodi attraverso l'attività di vigilanza – spiega Chiara Serena Soffiantini, responsabile Ricerca e Qualità del Consorzio del Prosciutto di Parma -. Cerchiamo nel contempo di tutelare i consumatori”. Sullo stesso piano c'è l'informazione che serve a dare maggiore consapevolezza a chi cerca la qualità. “La corona impressa a fuoco, un segno inconfondibile che contraddistingue il nostro prodotto - ricorda Soffiantini  - e, per il prodotto in vaschetta, il triangolo nero con la corona rappresentano le firma da ricercare per tutelarsi da qualsiasi falsificazione. Sono questi gli elementi che garantiscono al consumatore la qualità e la genuinità del prodotto che sta acquistando”. Oltre al sapore inconfondibile.

     

    co.col. 25-04-2013 Tag: sicurezza alimentareindustriafalsi alimentari
Articoli correlati
  • Ifif e Oie, insieme per promuovere salute e benessere animale

    La corretta alimentazione è essenziale per promuovere la salute e il benessere degli animali. Lo ha affermato la Federazione internazionale dell'industria mangimistica (Ifif) in occasione dell’87ª Sessione dell’Assemblea generale...

    14-06-2019
  • UE, in vigore nuova metodologia per classificare gli scarti alimentari

    Il 6 maggio 2019 la Commissione Europea ha adottato una metodologia comune per classificare gli scarti alimentari prodotti nell'Unione Europea. L’iniziativa ha lo scopo di aiutare gli Stati membri a quantificare gli scarti alimentari in ogni fase della...

    31-05-2019
  • Efsa, residui di farmaci veterinari conformi ai livelli di sicurezza

    La presenza dei residui di farmaci veterinari e contaminanti negli animali e negli alimenti di origine animale è conforme ai livelli di sicurezza raccomandati. Lo rivela il rapporto: “Report for 2017 on the results from the monitoring of veterinary...

    19-05-2019
  • Ingredienti per mangimi, approvati documenti di orientamento Iccf

    Il 14 marzo 2019 a Bangkok (Tailandia) l’International cooperation for convergence of technical requirements for the assessment of feed ingredients (Iccf) ha approvato i primi due documenti di orientamento: “Stability testing of feed...

    03-05-2019
  • Fao e Wfp: nel 2018 insicurezza alimentare acuta in 53 paesi

    Nel 2018 circa 113 milioni di persone in 53 paesi hanno sperimentato gravi livelli di “insicurezza alimentare acuta”: l'impossibilità di consumare cibo a sufficienza, che mette le persone e i loro mezzi di sostentamento in immediato pericolo....

    09-04-2019