• Vitamina D3, impennata dei prezzi dell'import cinese

    Print
    Suini maiali zootecnia img 8684

    Il mercato mondiale della Vitamina D3 per uso mangimistico si sta posiziando molto velocemente nelle ultime settimane verso prezzi più alti. La Cina, il più grande produttore mondiale, continua a spingere verso l'alto le quotazioni e ha spostato il prezzo di riferimento da 25 dollari per chilogrammo verso 38 dollari.

     

    Anche in Europa i rivenditori stanno modificando, di conseguenza, i listini al rialzo. Feedinfo riferisce che i premiscelatori hanno praticamente abbandonato la possibilità di approvvigionarsi di D3 a prezzi inferiori a 16 dollari e che tutti i nuovi contratti sono chiusi nella forbice tra 17 e 20 dollari per chilo. Tra i motivi di questo improvviso aumento ci sono i blocchi parziali di alcune aziende in Cina, un minor approvvigionamento dall'India e l'incremento del prezzo del Colesterolo, materia di base per la produzione di Vitamina D3. 

    Redazione 16-09-2013 Tag: vitamina D3colesterolomangimiCinaimportexport
Articoli correlati