• Fitasi, calcio e fosforo: le giuste quantità per la salute dei polli, senza nuocere all'ambiente

    Print

    La formula emerge da uno studio pubblicato sul Journal of Animal Physiology and Animal Nutrition

    Arsenico polli

    Da uno studio pubblicato sul Journal of Animal Physiology and Animal Nutrition emergeuna precisa formula che stabilisca, nei mangimi per i polli già addizionati con l'enzima fitasi, la giusta quantità di calcio e fosforo da aggiungere per ridurre le escrezioni di azoto e di fosforo nell'ambiente, abbattendo i tassi di inquinamento da parte di questo settore della zootecnia e, allo stesso tempo, lasciando inalterati il benessere e le prestazioni degli animali. 

     

    Sebbene siano già stati effettuati molti studi sull'impiego degli enzimi e dei minerali nell'alimentazione del pollame, la quantità ideale di calcio e fosforo da aggiungere ai mangimi già integrati con la fitasi non era mai stata stabilita. Gli studiosi brasiliani che hanno condotto lo studio spiegano che quando la formula del mangime comprende già la fitasi è possibile ridurre il livello di fosforo a un grammo per chilo senza influire sulle prestazioni degli animali. Quanto al calcio, "il livello dovrebbe essere fissato a 7,5 grammi per kg per mantenere un'adeguata mineralizzazione ossea e per migliorare i coefficienti di ritenzione di calcio e di fosforo fitato, ottimizzando così l'utilizzo di fosforo totale e la riduzione delle escrezioni di azoto e fosforo nell'ambiente".

     

    Il calcio nella dieta dei polli ha un ruolo molto importante ma deve essere somministrato nella giusta quantità: diversi sono infatti i danni che possono derivare da un apporto eccessivo o troppo basso di questo minerale. Troppo calcio "può provocare la riduzione dell'efficienza del suo utilizzo, nonché di quello di altri nutrienti, come il fosforo, e può ridurre anche l'attività catalitica della fitasi", spiegano gli autori dello studio. Allo stesso modo, diversi danni vengono provocati anche da dosi eccessivamente ridotte del minerale: "La carenza nutrizionale di calcio può compromettere l'integrità ossea e ridurre le prestazioni di questi volatili".

    m.c. 18-04-2014 Tag: pollipollamevolatiliallevamentozootecniamangimifitasiadditivi
Articoli correlati