Sanità

medicina di genere

Salute femminile, cresce l'aspettativa di vita delle donne

Aumenta, seppure di poco, l’aspettativa di vita per le donne italiane che nel 2011 era mediamente 84,5 anni contro i 79,4 anni per gli uomini: si mantiene il vantaggio femminile in termini di sopravvivenza, anche se il divario tra generi continua a ridursi. La differenza più rilevante è nei livelli di consumo di farmaci risultano più elevati per la popolazione femminile (42,92% vs. 34,31%), registrandosi tuttavia una modesta contrazione rispetto al 2009 (44,62%). Questi alcuni dati sullo stato di salute delle donne italiane “fotografato” nella IV edizione del Libro bianco di O.N.Da, l'Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna . L’analisi degli indicatori di salute e malattia nelle diverse regioni italiane evidenzia le aree più critiche della salute femminile. Si registra un incremento dell’incidenza e della prevalenza di tutti i tumori maligni nelle donne con una differenza Nord-Sud a svantaggio del Settentrione, anche se il tasso standardizzato di mortalità è quasi doppio per gli uomini.

“Questa quarta edizione del Libro bianco - dichiara Francesca Merzagora, presidente dell’(O.N.Da) - prosegue l’approfondimento sullo stato di salute della popolazione femminile avviato nel 2007. Nell’ottica di promuovere una medicina gender oriented è, infatti, prioritario conoscere lo stato di salute delle donne, evidenziare le criticità, individuare le differenze regionali nonché identificare le necessità di carattere sanitario-assistenziale, aspetti questi che vengono analiticamente presentati all’interno del volume”.

 

04 marzo 2014
TAG
medicina di genere - salute - sanità

Articoli correlati